Addio al partigiano ‘Topino’, è morto a 99 anni Giulio Consigli: liberò Firenze

Addio a a Giulio Consigli, nome di battaglia “Topino”, l’ultimo partigiano della Brigata Sinigaglia (composta da 124 giovani combattenti) che nell’agosto del 1944 liberò Firenze dai nazifascisti. Consigli, 99 anni, è morto nella sua casa di Bagno a Ripoli, alle porte di Firenze, dove era mato il 12 ottobre 1924.

Così il sindaco di Bagno a Ripoli, Francesco Pignotti, ha espresso sui propri canali social il cordoglio per la scomparsa dell’ex partigiano Giulio Consigli: “Oggi è un giorno molto triste. Ci ha lasciati poche ore fa Giulio Consigli, nome di battaglia ‘Topino’, l’ultimo partigiano combattente della Brigata Sinigaglia, che partendo dalle nostre colline in Fontesanta, nell’agosto del ‘44, liberò Firenze dai nazifascisti. Un partigiano coraggioso e un uomo umile, che non ha mai cercato i riflettori ma è sempre stato presente, finché la salute glielo ha consentito, nelle scuole, agli incontri con i più giovani, alle iniziative per la memoria, per raccontare cosa sono stati gli anni bui della dittatura e della guerra. Si è spento all’età di quasi 100 anni nella sua casa in via dell’Eremo, dove a breve porterò il cordoglio di tutta la nostra comunità insieme alle associazioni dell’Anpi. Una perdita enorme, se ne va un altro partigiano a cui dobbiamo tanto, forse tutto: la vita libera e democratica così come la conosciamo. Grazie Giulio, grazie Topino. Ti ricorderemo come un caposaldo della nostra democrazia. Viva la Resistenza sempre!”.
AdnKronos
  • Le proposte di Reggini Auto